Cosa mangiare per un’abbronzatura perfetta e sicura

abbronzatura, salute, licopene, spiagge, mare, soleTempo di mare, tempo di sole! E la pelle? Forse non tutti sanno che un’abbronzatura bella ma sana dipende molto dal nostro modo di mangiare. L’invecchiamento cellulare della pelle e l’azione dannosa dei raggi solari possono essere infatti contrastati dal licopene, un carotenoide naturale che si trova in frutta, ortaggi e verdure a foglia verde; in particolare, il licopene si riscontra soprattutto nel pomodoro e nei suoi derivati, nell’anguria, nel pompelmo rosa, nella papaia: infatti è il pigmento principalmente responsabile del colore rosso intenso tipico di questi prodotti.
Non solo, questo elemento, secondo numerosi studi, sembrerebbe ridurre il rischio  di insorgenza di malattie cardiovascolari e di alcune forme tumorali.

Attenzione però, poichè il licopene è difficlmente assorbibile dall’organismo, migliora se cotto. Infatti la cottura dell’alimento ne aumenta la biodisponibilità, per questo la salsa di pomodoro, ad esempio, è considerata una miglior fonte di licopene rispetto al pomodoro crudo.

Ma vediamo quali alimenti possiamo consumare per migliora la nostra abbronzatura:
40 g di polpa di pomodoro, corrispondenti a 16 mg di licopene;
400 ml di succo di carota, corrispondenti a 10 mg di licopene e 5.1 mg di β-carotene;
2 capsule di un integratore contenente 9.8 mg di licopene e 0.4 mg di β-carotene estratti da pomodoro;
500 ml di una bevanda contenente 8.2 mg di licopene e 0.4 mg di β-carotene estratti dal pomodoro.

Ora che sapete cosa mangiare, via al sole, crogiolatevi ma con accortezza.

Lascia un Commento